Supervisione Clinica

Supervisione Clinica

Supervisione Clinica

"Essenzialmente, non è possibile imparare a fare terapia leggendo un libro, guardando un video, lavorando al computer o stando in uno studio, ma si impara profondamente a fare terapia da altre persone." (Smith, 1990 cit. in LA SUPERVISIONE: UNO SFORZO DI COLLABORAZIONE di Rita Resnick, Ph.D. e Liv Estrup M.A.)

La supervisione è una parte specifica del percorso formativo clinico di uno psicoterapeuta ma non solo. Essa può riguardare la consulenza rispetto alle terapie che si svolgono in training con la presenza del didatta oppure per lattività clinica che viene svolta in altri contesti dal terapeuta in formazione.
La supervisione è uno dei più importanti e significativi strumenti di crescita personale e professionale di un clinico, e ogni psicoterapeuta può trarre beneficio dalla supervisione non soltanto nei primi anni di praticantato, ma necorso di tutta la sua carriera.

La supervisione ha tra i suoi obiettivi quello di:

  • Aiutare il terapeuta nella comprensione del caso e del paziente
  • Rendere il terapeuta più consapevole dei propri vissuti e delle risposte emotive suscitate in lui dal paziente
  • Facilitare la comprensione da parte del terapeuta delle dinamiche relazionali e affettive che si mettono in moto nei diversi tipi di pazienti
  • Comprendere le conseguenze di alcuni interventi del terapeuta sul paziente
  • Esplorare altre possibilità di intervento con i pazienti.


Prof.ssa Dott.ssa Angela Balzotti

Prof.ssa Angela Balzotti

Psicologo clinico e psicoterapeuta, per anni doce nte a contratto di Psicologia Dinamica presso l’Università degli studi di Basilicata. Studiosa nel campo delle intersezioni tra psicoanalisi e neuroscienze, è autrice di pubblicazioni scientifiche sulla biologia delle relazioni.